CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV | GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

PROF. LAVAGNA: E certe mentalità razziali esistono ancora oggi...

GROSSO: (convintissimo) Mh, è vero, ad esempio la paura del buio...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Società e Costume

in   

 
Giù le mani da Maria!

Redazione | Società e Costume | 03 gennaio 2014 alle 16:07:15
Da giorni in Italia è in atto l’ennesima, preoccupante, campagna di odio antizigano, fomentato ad arte da trasmissioni sedicenti “di servizio pubblico”, rotocalchi di intrattenimento, telegiornali e quotidiani. Sappiamo che quando parliamo di rom, in questo paese lo stato d’animo non è neutro. Basti pensare alle condizioni drammatiche nelle quali le famiglie rom sono costrette a sopravvivere a causa delle politiche istituzionali, locali e nazionali, con la complicità di un razzismo popolare forse senza precedenti. Chi...
Leggi tutto
325 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Patria e Onore!
Andrea Quinci | Società e Costume | 04 dicembre 2013 alle 10:03:49
Mio padre, fino a poche settimane fa, raccontava sempre le avventure che aveva vissuto da diciottenne. Mi narrava dell'amore che aveva appena conosciuto, mia madre, e di come la lontananza durante l'anno di leva non avesse interrotto i loro sentimenti. Mi descriveva per filo e per segno ogni istante, ogni risata, ogni avversità che aveva affrontato con i suoi compagni d'armi. I piegamenti collettivi, la doccia fredda, la perfetta organizzazione di ogni momento della giornata.... Non potevo capire, anzi, spesso ridevo delle cose che mi raccontava da quanto mi parevano assurde. Ora...
Leggi tutto
929 visualizzazioni | 2 commenti | |
 
“Io porto i pantaloni rosa”
Alice Zoia | Società e Costume | 09 dicembre 2012 alle 14:20:21
  A Roma un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita perché vittima di attacchi omofobi. Andrea (il nome Davide è stato dato inizialmente per proteggere la privacy) pare subisse continui attacchi di bullismo, insulti  da parte dei compagni e commenti “poco felici” persino di alcuni insegnanti, a causa del suo stile eccentrico e delle unghie laccate. Lo smalto sulle unghie era sta un’idea della madre: Andrea voleva smettere di mangiarsi le unghie per poter riprendere a suonare il pianoforte e aveva scelto il rosa perché era...
Leggi tutto
763 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Una donna viene spesso punita per le sue virtù
Erinda Haklaj | Società e Costume | 11 novembre 2012 alle 16:12:07
“Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno” (Gandhi).   L'intolleranza ha sempre accompagnato il genere umano dalla sua nascita e lo seguirà, purtroppo, fino a quando...
Leggi tutto
862 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Il diritto di andare a scuola
Nikita Scapin | Società e Costume | 11 novembre 2012 alle 15:51:14
Andare a scuola, studiare, avere gli stessi diritti, sembrano cose normali, rivolte a tutti, maschi e femmine che siano. In molti paesi come l’India, la Cina, il Pakistan e tanti altri, hanno diritto allo studio solo i maschi. Un esempio è il caso di una ragazzina di 14 anni, Malala  Yousufzai, che ha rischiato di essere uccisa dai Talebani, perché ha chiesto il diritto di andare a scuola. Per i Talebani queste richieste sono contrarie alla shari’a e offendono Allah. Il 9 ottobre 2012 è stata ferita, con un colpo alla testa e alla spalla, da alcuni...
Leggi tutto
1041 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
… è anche la mia festa!
Alba Muka | Società e Costume | 14 ottobre 2012 alle 17:52:40
Non possiamo far tornare indietro il tempo, ma il ricordo sì. Bisogna ricordare che 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno rappresentano la storia d’Italia, i sogni di tante persone per la libertà, la democrazia , l'uguaglianza. Queste feste sono definite laiche proprio perché appartengono a tutti. Ognuno può dire :'' è anche la mia festa''. Si parla di pilastri che sono alla base della nazione, si parla di valori fondamentali condivisi da tutti ed è proprio in queste feste che ci riconosciamo “italiani”, una categoria che...
Leggi tutto
402 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
“La vita senza limiti”, il caso di Eluana Englaro
Alice Zoia | Società e Costume | 14 ottobre 2012 alle 16:44:36
Il 5 Agosto alle 21.00, in piazza della concordia ad Albissola Marina, si è svolto un incontro con Beppino Englaro, il padre di Eluana, che ha presentato il suo ultimo libro intitolato “La vita senza limiti” e ha parlato della sua lunga battaglia, durata 17 anni, per poter consentire alla figlia di riprendere il cammino naturale della morte, interrotto dall’accanimento politico di chi pretende di imporre agli altri le proprie convinzioni religiose e dalla volontà di alcuni medici di tenere in vita il paziente ad ogni costo. O meglio, di non farlo...
Leggi tutto
541 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
La cultura delle identità plurali
Alessia Parodi | Società e Costume | 14 ottobre 2012 alle 16:18:50
Siamo italiani e probabilmente non sappiamo nemmeno cosa voglia dire. Siamo italiani eppure la maggior parte di noi non sa nemmeno cos'ha fatto Garibaldi, quando è avvenuta l'Unità d'Italia oppure quando è stata stilata la Costituzione. Malgrado questo sappiamo perfettamente distinguere chi è italiano da chi non lo è, chi è straniero. «Il tuo Cristo è ebreo. La tua macchina è giapponese. La tua pizza è italiana. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano. La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo...
Leggi tutto
2153 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Curriculum? No, grazie
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 19:05:12
François Rabelais in "Gargantua et Pantagruel" racconta della scoperta di un'isola in cui tutti <erano parenti ed insieme collegati, e se ne vantavano>. Il concetto espresso dall'autore francese deve essere esteso a tutta la penisola italiana. La raccomandazione, infatti, in Italia fa la storia e dal passato al presente continua a danneggiare il paese. In molti casi aneddoti del passato raccontano la storia del presente, un esempio è quello del senese Enea Silvio Piccolomini, eletto papa nel 1458 con il nome di Pio II. Piccolomini, assediato da questuanti desiderosi...
Leggi tutto
608 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Non c'è futuro senza memoria

Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 19:02:34
Treblinka, Bergen, Belsen, Buchenwald, Therensienska, Ravensburk, Subibor, Aushwitz, Chelmno, Majdanek e i lager di prigionia italiani: Riserva di San Sabba e Fossoli, questi sono i luoghi dell'orrore, protagonisti del peggiore abominio della storia dell'umanità. Di fronte all'evidenza a cosa pensano i negazionisti? Come possono credere che l'olocausto non sia mai avvenuto, con i campi di concentramento e tutte le testimonianze disponibili? <Sono stata arrestata con mia madre, mia sorella maggiore e mio fratello. Mia madre, mia sorella ed io siamo state deportate ad Aushwitz;...
Leggi tutto
614 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
S.O.S.
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 19:01:26
Tra gli adolescenti il suicidio è diventato la seconda causa di morte, dopo gli incidenti stradali. L'atto estremo fra i giovani non è più un fatto eccezionale, purtroppo è sempre più frequente e mancano le strutture, l'assistenza e l'informazione necessarie, ma non mancano le vittime. <Noi abbiamo servizi pubblici che non garantiscono agli adolescenti e ai bambini, che sono categorie molto fragili, un aiuto concreto nel superare le difficoltà> Questa è la dichiarazione del dottor Vittorio Valenti, direttore del servizio di assistenza...
Leggi tutto
806 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
E comunque... Liberi di scegliere

Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 19:00:17
Lo spot atomico che negli ultimi tempi è apparso di frequente in televisione fra le varie pubblicità, ha suscitato una dura reazione tra gli antimilitaristi. Lo spot, infatti, non è completamente neutrale come dovrebbe: puoi essere a favore o contro il nucleare, ma devi lasciarmi la possibilità di informarmi e di scegliere. Analizziamo attentamente lo spot: gli scacchi bianchi sono le pedine del filonucleare e inconsciamente lo spettatore tende a percepire quella come la giusta posizione da prendere, questo però non è l'unico elemento parziale....
Leggi tutto
466 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Gli anni passano, il razzismo no
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 18:58:09
Siamo nel 2010 e ancora non abbiamo superato l'ideologico "ci siamo noi e poi ci sono loro". <Noi italiani siamo cambiati>. Purtroppo gli eventi mostrano che questa è solo una formula di rito che ripetiamo al mondo per convincerlo e convincerci che i nostri antenati erano mentalmente disturbati, malati, mentre oggi il razzismo nel nostro paese è scomparso definitivamente. Una mattina di settembre in una stazione della metropolitana un ragazzo italiano di 20 anni tira un pugno ad una donna rumena di 32, dopo una settimana di coma la donna muore. Alessio Burtone...
Leggi tutto
476 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Bisogna essere pazzi per essere geniali?
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 18:52:47
La storia è caratterizzata da un gran numero di talenti in campo musicale, artistico, scientifico e letterario, alcuni però sono considerati dei veri e propri geni. Spesso questi uomini, accanto all'aggettivo "geniale", trovano il termine "pazzia". Bisogna essere pazzi per essere geniali? Uno di questi grandi geni è Vincent Van Gogh: produsse un totale di 864 tele e più di 1000 disegni. Van Gogh soffriva di epilessia, oggi si ritiene fosse psicosi, aveva attacchi di panico ed allucinazioni a cui reagiva con atti di violenza e tentativi di suicidio. La vita di...
Leggi tutto
1449 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
L'uomo, macchina o persona?
Raffaele Aldrigo | Società e Costume | 10 novembre 2011 alle 11:43:47
Nella società industrializzata e sempre più tecnologica, le macchine dotate di nuovi automatismi accolano gran parte dalla fatica fisica a cui in precedenza era sottoposto l'uomo.Tutto ciò non basta però a liberare il lavoratore dalla condizioni di disagio e di malessere che gli impediscono di esprimere in modo autonomo e completo la propria personalità.Nelle grandi fabbriche, dove funzionano le catene di montaggio, il lavoro diviso in tante unità separate prevede gesti meccanici semplici, ma specializzati: ciò determina un'attenzione...
Leggi tutto
617 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Limiti informatici
Luca Demetrio | Società e Costume | 10 novembre 2011 alle 11:38:20
Limiti. Ormai intorno a noi possiamo scorgere numerosi ostacoli alla libertà di espressione e pensiero. E tutto ciò è preoccupante. I grandi giornali italiani non sono quasi più affidabili, così manovrati e così politicizzati. Alla televisione si fa fatica a trovare un'informazione pura, scevra da ogni manipolazione.E allora che cosa possiamo fare?Ci rimane internet, per fortuna. In rete, grazie a ricerche meticolose, ognuno può trovare ciò di cui ha bisogno. La rete è la piazza, il posto dove tutti possono esprimere la loro...
Leggi tutto
580 visualizzazioni | 1 commenti | |
 
8 marzo di lotta a Savona!
Nella Sala Rossa del Comune un video suggestivo, poesie, idee libere e tanta voglia di cambiare 
Redazione | Società e Costume | 14 marzo 2011 alle 14:50:04
Negli ultimi anni, da  quando hanno trasformato la “giornata internazionale della donna” in una  ”festa delle donne”, banalizzando  quello che era un giorno di lotta, di presa di coscienza,  trasformandolo in una festa consumistica  come fosse la festa degli innamorati o quella della mamma, molte donne provano un senso di fastidio per l’ipocrisia di questo giorno: un concetto ribadito con forza, nella Sala Rossa del Comune di Savona, dalla prof Rosanna Lavagna, che ha fatto il pieno di applausi. Persino il sindaco Berruti non ha...
Leggi tutto
848 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Congo, XXI secolo
Roberta Marcoli | Società e Costume | 30 gennaio 2011 alle 14:25:21
Anno 2010. XXI secolo. Paesi sviluppati del mondo. Un secolo pieno di rivoluzioni, di buoni propositi, di innovazioni. Un secolo le cui generazioni non hanno conosciuto la guerra. Un secolo dove governi, nazioni, cittadini hanno provato (e in alcuni casi ci sono riusciti) a fare in modo di cancellare il ricordo di bombe, urla, morti. 2010. Repubblica democratica del Congo. Stesso anno, secolo uguale, ma il paesaggio che si presenta è diverso. Non si vedono i bambini sorridere con un pacchetto di patatine in mano; non si vedono donne eleganti camminare per la strada per andare al...
Leggi tutto
691 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Umiltà
Riflessioni su etica e potere
Luca Demetrio | Società e Costume | 30 gennaio 2011 alle 14:11:04
Che cos’è l’umiltà? “Il termine "umiltà" è derivato dalla parola latina "humilis", che è tradotta non solo come umile ma anche alternativamente come "basso", o "dalla terra". L’umiltà non va confusa con l’umiliazione, che è l’atto con il quale qualcuno viene indotto a vergognarsi, e non ha nessuna attinenza con la presente voce.” Questo è il significato della parola, tratto da Wikipedia, ma non voglio soffermarmi su etimologia e semantica, solo una cosa mi preme puntualizzare: un...
Leggi tutto
856 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Non è la forma a dare la sostanza
Debora Geido | Società e Costume | 27 agosto 2010 alle 22:21:42
Con lo sviluppo della chirurgia estetica si è verificata una vera e propria corsa verso le nuove tecniche ritenute miracolose per migliorare l'aspetto e i difetti fisici. Inizialmente applicata per cancellare qualche ruga di troppo o qualche difetto accentuato, attualmente viene utilizzata non tanto per correggere ma per trasformare radicalmente un aspetto del corpo. Soprattutto le donne sono affascinate da questa nuova chirurgia che permette loro di rendersi più attraenti e formose agli occhi degli uomini, al prezzo però di renderle meno autentiche. E' diventato molto...
Leggi tutto
616 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena