CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

BELLONOTTO: Prof, oggi è il 28?

PROF. FANNI: No Bellonotto, oggi è il 25...

BELLONOTTO: Perché sulla verifica ho messo 28...

PROF. FANNI: Non importa, ti considereremo l’uomo del futuro.


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità
Legge Fornero
Carola Amormino | Diritti | 28 dicembre 2013 alle 18:38:16

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

Ci sono cose che nessuno ti dirà,…, nato nel paese delle mezze verità

 

 

Legge Fornero

Sapevate che, a causa della assai discussa riforma del ministro Fornero, migliaia di donatori di sangue saranno costretti a recuperare i giorni in cui si sono assentati dal lavoro per il prelievo del sangue?

Ai donatori, per legge, è concessa l’assenza retribuita dal posto di lavoro per sottoporsi al prelievo di sangue. Con la riforma, questi giorni devono essere recuperati prima del pensionamento e ciò può avvenire con due modalità: recuperando i giorni “persi” allungando la permanenza al lavoro, oppure decurtandosi del 2% la pensione.

Con lo stesso procedimento vengono penalizzati coloro che usufruiscono della legge 104, secondo cui chi ha genitori anziani o parenti bisognosi di cure ha diritto ad agevolazioni lavorative per cui possono assentarsi dal posto di lavoro.

Questa legge, oltre ad essere stata “nascosta”, ha valenza retroattiva, cioè colpisce anche coloro che ne hanno usufruito prima dell’approvazione.

Una vergogna tutta italiana penalizza le persone altruiste, negando i principi si solidarietà e cittadinanza in nome dell’economia.

748 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena