CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV | GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

AICARDI: Corrente illuministica... Detta anche elettricità


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Articoli

in   

 
<< Precedente1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  Successiva >>

Croce-fissa
Andrea Raineri | Religione | 19 agosto 2010 alle 17:02:32
Hanno detto che il crocifisso offende le persone di altre religioni, hanno detto che la croce non si può imporre, hanno detto che è un’usanza fascista, ma è solo il sintomo di una percezione distorta ed ideologica della realtà. Perché bisognerebbe togliere il crocifisso? Come può un uomo che professava pace e amore dare fastidio? La difficoltà nel rispondere a queste domande ci fa capire che il crocifisso non va tolto. La croce è evidentemente un simbolo religioso, ma appesa in un’aula non è diretta ad imporre...
Leggi tutto
536 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
In nome dei diritti universali dell’uomo
Alessia Parodi | Religione | 19 agosto 2010 alle 17:01:52
Si è dibattuto e, probabilmente, si dibatterà ancora molto sulla presenza dei crocifissi all'interno delle scuole italiane, ma è indiscutibile che i simboli sacri debbano trovarsi solo nei luoghi di culto e che altrove siano del tutto inappropriati. In uno stato laico una religione non può esporre i suoi simboli in luoghi pubblici nei quali tutti si riconoscono. Laicità indica, infatti, “la rivendicazione da parte di un'entità collettiva dell'autonomia decisionale rispetto ad ogni forma di condizionamento ideologico o ...
Leggi tutto
616 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Creazionismo vs Evoluzionismo
Francesca Cortese | Scienza | 19 agosto 2010 alle 17:01:13
Per creazionismo si intende la dottrina secondo la quale il mondo sarebbe stato creato da una divinità, ciò vale per l’Universo nella sua totalità e di conseguenza anche per tutti gli esseri viventi, compreso l’uomo. Il movimento creazionista si è sviluppato prevalentemente negli Stati Uniti fin dall’inizio del secolo scorso, ma si sta diffondendo anche in altri paesi tra cui l’Italia. Negli Stati Uniti i creazionisti hanno presentato nel corso degli anni numerosi progetti di legge, affinché la loro dottrina venisse...
Leggi tutto
618 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Rosarno: la rivolta degli invisibili
Francesca Leoncini | Diritti | 19 agosto 2010 alle 16:58:58
Il 7 Gennaio 2010 il paese calabrese di Rosarno, noto per la forte connotazione mafiosa che lo caratterizza, è stato teatro di una "rivolta degli schiavi" ad opera dei numerosi lavoratori africani impiegati nell'attività agricola della regione. L’attenzione dei media si è concentrata sulle modalità dell’evento, trascurando che esso è stato l’espressione della "parte sana" della comunità contro il feroce sfruttamento imposto dall'ndrangheta. Le associazioni mafiose, infatti, controllano, da molti anni, il meccanismo di...
Leggi tutto
539 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Se Darwin scandalizza De Mattei
Davide Carnevale | Informazione | 19 agosto 2010 alle 16:57:57
«La Terra non ha qualche miliardo, ma solo qualche milione di anni; i dinosauri sono scomparsi non sessanta milioni, ma poche migliaia di anni fa e le specie sono state create immutabili dal Creatore». Sono solo alcune delle tante dichiarazioni di De Mattei, noto creazionista e storico del Cristianesimo. Parole che susciterebbero semplice ilarità, se non fosse per il fatto che De Mattei è anche il vicepresidente del CNR e, in tale veste, ha speso i soldi dei cittadini per sovvenzionare il libro "Evoluzionismo: il tramonto di un’ ipotesi.”, frutto...
Leggi tutto
614 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Guerra alla Guerra: un mondo unito per una pace globale
Enrico Vena | Società e Costume | 19 agosto 2010 alle 16:54:47
L’Italia ha vissuto una forte emozione quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha ratificato la moratoria universale della pena di morte, partita proprio dal nostro Paese. Purtroppo, anche se in molti stati le sedie elettriche e l’impiccagione sono state abolite, restano ancora le tante guerre sparse per il mondo ad uccidere milioni di persone, sfruttando semplicemente armi da fuoco più o meno “intelligenti”. I have a dream: creare un movimento internazionale per raggiungere la pace. L’Italia potrebbe esserne il capofila proprio come per la...
Leggi tutto
2406 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Quanto giusta credete che sia una sentenza che decreta morte?
Alessia Parodi | Diritti | 19 agosto 2010 alle 16:53:56
Una società civile deve riuscire a conciliare i diritti umani fondamentali con le esigenze di sicurezza della comunità. È pertanto necessario definire gli ambiti entro i quali l'esercizio della giustizia può agire, chiedendoci se è lecito punire per mezzo della pena capitale. Partendo dal presupposto che la vita è un valore assoluto e inalienabile dell'essere umano, la pena di morte è una violazione irrimediabile della sacralità della vita stessa e della dignità umana che impoverisce, e non difende, gli stati che la...
Leggi tutto
1080 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Il diabete infantile e giovanile
Angelov Svilen | Scienza | 19 agosto 2010 alle 16:53:09
A volte le cose meno importanti, che non hanno senso, tolgono la nostra attenzione da quelle “piccole – grandi cose” che sono il senso della vita: le idee, l’amicizia, la gioia, i sorrisi, la natura, la famiglia… La vita è cambiata: gli anni di oggi non sono quelli di ieri. L’industria ha fatto passi da gigante; la tranquillità economica è stata raggiunta, il lavoro, la scuola, la propria famiglia. Poi, c’è tutto quel mondo fatto di messaggi pubblicitari. Insomma, ogni giorno fioriscono nuove cose, nuove passioni, che...
Leggi tutto
781 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Ru486: ora abortire è più sicuro
Fiore Pizzuto | Attualità | 19 agosto 2010 alle 16:51:41
Il Vaticano annuncia: “Scomunica automatica per chi usa e prescrive la pillola abortiva Ru486”. La chiesa si oppone all’uso di questo nuovo medicinale e pretende che intervenga il governo per proibirne l’uso negli ospedali italiani. Perché andare contro l’uso dell’Ru486? Abortire ora è meno complesso in quanto non si deve affrontare un intervento chirurgico piuttosto complicato e pericoloso. L’Ru486 prevede una procedura sperimentata e sicura per le ragazze ad esempio molto giovani (15-18 anni), per le quali potrebbe essere pesante...
Leggi tutto
965 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Ru486: dall'etica del dolore alla civiltà dei diritti
Alba Muka | Attualità | 19 agosto 2010 alle 16:50:59
Sì, è una realtà! E’ entrata in Italia (anche se con 20 anni di ritardo) la pillola abortiva RU486: sicuramente una scelta doverosa delle autorità sanitarie, che mette l’Italia in linea  con il resto del mondo occidentale che l’ha adottata ed approvata già da molti anni: in Francia è a disposizione delle donne dal 1988. Le donne che decidono di interrompere la gravidanza potranno scegliere fra due procedure: quella tradizionale che prevede ricovero, anestesia e intervento chirurgico; e quella medica che consiste nella...
Leggi tutto
682 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
"La vendetta di un genio incompreso"
Francesca Leoncini | Rubriche | 19 agosto 2010 alle 16:49:29
"Nella mia vita di umiliato e offeso la narrazione mi è parsa lo strumento, in assoluto, del riscatto e della vendetta". Sono queste le parole con cui l'Ingegnere Carlo Emilio Gadda, genio della letteratura Italiana novecentesca, descrive la propria matrice letteraria: la scrittura come "vendetta" contro la "realtà merdosa" della ritualità borghese e del fascista cialtrone e parolaio. La sua personalità è segnata da una profonda delusione storica e da laceranti ferite interiori. Il suo sofferto trascorso contribuisce alla creazione di due capolavori...
Leggi tutto
664 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Legge 40: contro la vita e il diritto alla salute
Alessia Parodi | Attualità | 19 agosto 2010 alle 16:48:10
La legge sulla fecondazione assistita approvata nel 2004 è apparsa sin da subito lontana dalle norme stabilite da tempo negli altri paesi europei. La legge 40, infatti, proibisce la diagnosi preimpianto e costringe la donna all’impianto di tutti gli embrioni prodotti, anche se malati. Questo divieto è tanto più assurdo, in quanto la legge sull’aborto consente alla donna di interrompere la gravidanza nel caso in cui, in seguito ad un’amniocentesi, dovesse scoprire che l’embrione è portatore di una malattia genetica. Il paradosso è che...
Leggi tutto
569 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Tra pestaggi e diritti negati
Marta Messeri | Diritti | 19 agosto 2010 alle 16:47:08
Tra pestaggi e diritti negati, la situazione degli omosessuali, rimane una questione di grande rilievo. Le loro rivendicazioni in alcuni paesi stentano ad affermarsi, come conseguenza del fatto che, a causa dell’ignoranza, gli omosessuali non vengono considerati “persone con eguali diritti”, cosa che ovviamente sono.Per cercare di sottolineare tale concetto, è necessario rivolgere uno sguardo alla situazione europea. Molte nazioni, infatti, consentono sia il matrimonio che l’adozione per le coppie omosessuali. Un rapporto governativo tedesco ha,...
Leggi tutto
665 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Liberi di essere gay
Francesca Tortarolo | Diritti | 19 agosto 2010 alle 16:46:13
Andavano in giro mano nella mano, sono stati picchiati brutalmente. Si divertivano in discoteca, hanno bruciato il luogo in cui si trovavano. In tutta Italia i gay sono discriminati perché ritenuti diversi, il loro legame è considerato contro natura, pregiudizi orribili serpeggiano tra moltissimi ragazzi e non solo. Perché?Gli omosessuali sono come noi, svolgono una vita come la nostra e pertanto devono avere i nostri stessi diritti, come tutti devono avere la possibilità di vivere in pace, senza la paura di essere aggrediti per strada, davanti a un bar o...
Leggi tutto
613 visualizzazioni | 3 commenti | |
 
L'arte del copiare
Federico Roba | Varie | 19 agosto 2010 alle 16:44:45
Potrà sembrare strano,ma addirittura il fabbricare i bigliettini è considerata un’arte, tanto da diventare soggetto di una mostra nel museo della scuola. Accade a Norimberga, in Germania. La mostra rappresenta i vari stratagemmi utilizzati per copiare,per non essere beccati e far intuire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di tale svantaggi. È vero, sarà anche un utile stratagemma per non studiare, ma se si superano le prove con facilità grazie ad essi non ci si prepara per gli ostacoli che si dovranno affrontare nella vita. È meglio...
Leggi tutto
624 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Cancellare il divario tra ricchi e poveri
Anna Zhu | Politica | 19 agosto 2010 alle 16:42:58
Nella storia umana è sempre esistita la rivalità tra ricchi e poveri, che ancora oggi, a distanza di secoli, continua.I ricchi si sono sempre ritenuti superiori ai poveri e hanno sempre cercato di trarre un profitto da loro. Si può dire che i ricchi sono riusciti nel loro intento. Oggi il cibo sta diventando il nuovo petrolio, su cui le multinazionali investono con guadagno assicurato a spese dei poveri, che non possiedono più neppure la loro terra. I terreni agricoli stanno diminuendo a causa dei cambiamenti climatici, del degrado del suolo,...
Leggi tutto
761 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Condom nelle scuole? No, grazie!
Andrea Quinci | Giovani | 19 agosto 2010 alle 16:40:57
La proposta della Consulta Provinciale di Roma ha aperto un acceso dibattito all’interno dei movimenti studenteschi e, com’è ovvio, dalla Chiesa Cattolica stigmatizzata. L’idea che questa mozione possa essere estesa ad altre province e, perché no, allo stato intero, è a dir poco inconcepibile, senza un buon “ammortizzatore” consistente in lezioni di educazione sessuale nelle scuole. Negli USA è stata approvata già da tempo una mozione simile: il 5 dicembre 1990 il cancelliere scolastico Joseph A. Fernandez ha fatto in...
Leggi tutto
744 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Condom nelle scuole? Si, grazie!
Silvia Bessero | Giovani | 19 agosto 2010 alle 16:40:18
A Giugno è stata approvata dal consiglio provinciale di Roma una mozione che prevede la distribuzione dei preservativi nelle scuole superiori della capitale e della provincia. L’avvenimento ha provocato un violento dibattito tra politici, scuole ed esponenti religiosi.Una reazione ingiustificata: se ormai da anni (fin dalla scuola primaria) si effettuano corsi di educazione sessuale negli istituti scolastici, perché negare l’accesso facilitato ai condom, il cui uso è peraltro fortemente consigliato nei corsi, agli adolescenti?Di contro si può...
Leggi tutto
528 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Il razzismo non è un capitolo chiuso
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 agosto 2010 alle 16:38:27
Alla parola immigrato nella mente degli italiani si associa la sporcizia, la droga, l’alcool, i furti e gli stupri. Nessun italiano ricorda, pensando all’immigrazione, che anche noi siamo stati immigrati: fra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento immigrammo in America dove pensavano dei nostri avi quello che noi pensiamo degli immigrati albanesi, marocchini, tunisini… Li discriminiamo in partenza, perché siamo propensi a pensar male di quell’immigrato anche se non lo conosciamo. Il razzismo non è storia del passato, presente...
Leggi tutto
552 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Immigrati = mostri. Ma quando lo eravamo noi?
Andrea Raineri | Società e Costume | 19 agosto 2010 alle 16:37:46
“Sono tutti ladri, non possono rimanere in Italia”. Così noi trattiamo tutti gli immigrati che sono in Italia, pensando che siano tutti dei malviventi, ma quando eravamo noi ad emigrare, quando eravamo noi gli intrusi? Quando eravamo visti come dei mafiosi buoni solo a cucinare la pizza? Rispondere a queste domande dovrebbe farci capire come si sentono oggi gli immigrati nel nostro paese. Di certo non possiamo disprezzare un popolo che chiede aiuto perché anche l’Italia l’ha fatto in passato e questo non si può cancellare, deve essere...
Leggi tutto
656 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
<< Precedente1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  Successiva >>

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena